NOTIZIE IN EVIDENZA

Rifugiati siriani in Turchia: cosa ne sarà del loro futuro?

Gli occhi di Rima sono grandi e neri, dello stesso colore sono le ciocche di capelli che le spuntano lungo la fronte da sotto il velo che le copre il capo. Parla fluentemente l’arabo, lingua che non ha dimenticato da quando nel 2012 è fuggita dai bombardamenti che colpivano Idlib, la sua città natale nella Siria settentrionale. Insieme alla famiglia si è spostata 20 chilometri più a nord, superando il confine turco e e trovando rifugio a Boynuyogun, il campo profughi in cui tutt’ora vive insieme ai genitori e ai quattro fratelli minori.

Continua a leggere

Luca Steinmann, www.reset.it
Il mondo arabo tra riformismo e intransigenza

L’obiettivo è quello di conoscere e far conoscere l’Islam perché l’immagine che ne circola è stereotipata. Molte opere – classiche, medievali, contemporanee – di questa cultura sofisticata e raffinata sono ad oggi inedite in Italia. Si tratta di veri e propri tesori nascosti di autori che l’Occidente ha finora considerato marginali. Abbiamo iniziato con “Il Personalismo musulmano” di Muhammad Aziz Lahabi, poi proseguito con la “Mistica islamica” di Georges Chehata Anawati e Louis Gardet. In arrivo l’”Antologia della Muqqadima di Ibn Khaldun” curata da Francesca Forte, “Muhammad Husayn Fadlallah “curato da Marco di Donato e “Le primavere arabe” di Gennaro Gervasio.

Continua a leggere

Sherif El Sebaie, www.panorama.it
Il mondo allucinante dei negazionisti delle stragi scolastiche negli Stati Uniti

Gli Stati Uniti hanno un problema con i massacri nelle scuole: le persone che si ostinano a negarli. Elementi particolarmente tossici del già alienante ecosistema dei “truthers,” sono complottisti che credono che tutte le sparatorie avvenute nelle scuole statunitensi — ultima quella in Texas, dove pochi giorni fa uno studente di 17 anni ha fatto 10 morti — siano solo delle messe in scena, con centinaia di comparse, architettate dal governo. Lo scopo: plagiare l’opinione pubblica e spingerla ad accettare restrizioni sul possesso di armi, attualmente garantito dal secondo emendamento della Costituzione.

Continua a leggere

Ilaria Lonigro, thesubmarine.it
L’equazione terrorismo-Islam? “Una menzogna e una sciocchezza”

«Sarà anche sulla bocca di tanti, ma quell'equazione è una menzogna e una sciocchezza». Così Papa Francesco ha definito l’equiparazione che molti fanno tra islamici e terroristi. Lo ha fatto nell’ampia intervista con il direttore dell’Eco di Bergamo, pubblicata nell’edizione del 24 maggio 2018, in occasione dell’arrivo in città dell’urna con le spoglie di san Giovanni XXIII, che torna così per la prima volta nella sua terra. Il ruolo più importante delle religioni, ha affermato Bergoglio, «è quello della promozione della cultura dell'incontro, insieme alla promozione di una vera educazione a comportamenti di responsabilità nel prenderci cura del creato».

Continua a leggere

Andrea Tornielli, www.lastampa.it
Lo Yemen e le spose bambine

Date in spose per sfamare tutta la famiglia durante la guerra o per procurare qualche soldo nelle famiglie degli impiegati pubblici del Nord, dove da più di un anno non si riceve lo stipendio. Oggi, in Yemen, si può andare in sposa a 11 anni con un uomo di 25, anche per ricavare il necessario per una trasfusione di sangue e salvare così la vita alla propria madre: come è accaduto a Fairuz Ahmed Haider, residente in un campo profughi a Khamer, e proveniente dalla città di Sa'da, massicciamente bombardata dalla Coalizione dei Paesi del Golfo.

Continua a leggere

Laura Silvia Battaglia, www.rsi.ch
Cent’anni di invasione: come gli americani di oggi hanno scacciato gli americani di ieri

Battaglie, rimozioni, malattie. Gli indiani, anche nella mitologia cinematografica, erano i "cattivi". Eppure sono stati, nel giro di 100 anni, sconfitti da una conquista spietata che ha portato alla fondazione degli Stati Uniti.

Continua a leggere

LinkPop, www.linkiesta.it
I numeri delle mutilazioni genitali in Italia

In Italia il numero delle donne straniere che ha subito una mutilazione genitale oscilla tra 60-80 mila. È la stima di un'indagine, riferita all'anno 2016, condotta dall'Università Bicocca di Milano. In Europa - in base al Rapporto Eige 2012 del Parlamento europeo - si stimano in totale 500 mila donne e ogni anno sono 180 mila le bambine a rischio e 30 milioni nei prossimi 10 anni in tutto il mondo.

Continua a leggere

Luisa Berti, www.agi.it
Le famiglie dell'Isis e il ritorno dei jihadisti in Indonesia

Un duplice attacco rilancia l’allarme terrore in Indonesia. Agli attentati hanno partecipato interi nuclei familiari, un’inquietante novità per il Paese a maggioranza musulmana più popoloso al mondo. Dove cresce il timore per il ritorno dei combattenti jihadisti dal medio oriente.

Continua a leggere

Matteo Miavaldi, eastwest.eu
Palestinians engaged in nonviolent protest. Israel responded with a massacre

Gaza City—The sniper bullets don’t come in quick succession. It’s not a barrage of fire. It is methodical, patient, precise. A single shot rings out and someone falls. You wait a few minutes. The crosshairs settle on the next target. Another shot, another body drops. Again and again and again. It goes on for hours. This is how the Israeli military shot more than 1,350 Palestinians in Gaza on a single day, on May 14. Slowly.

Continua a leggere

Palestinians Engaged in Nonviolent Protest. Israel Responded With a Massacre., www.thenation.com
Venezuela - A Caracas la rivolta dei prigionieri politici contro i pestaggi

Caos, disordine e degenerazione travolgono il Venezuela a tre giorni dal voto presidenziale, considerato dai più l'ennesima farsa del regime di Nicolas Maduro. Ai colpi di mano di Caracas, alla devastazione economica e sociale, alle fughe di massa e al marcio della corruzione, si aggiunge anche il dramma delle popolazioni carcerarie.

Continua a leggere

Francesco Semprini, dirittiumani1.blogspot.it
LETTURE CONSIGLIATE

Nel nome di Allah: Origine e storia del totalitarismo islamista

2018

Boualem Sansal (Autore),? Margherita Botto (Traduttore)

Continua a leggere


Il protagonismo delle donne in terra d'Islam. Appunti per una lettura storico-politica

2015

L. Karami (a cura di),? B. Scarcia Amoretti

Continua a leggere


Immigrazione: Cambiare tutto

2018

Stefano Allievi

Continua a leggere


Altre Afriche

2017

Andrea De Georgio

Continua a leggere


Siria, la rivoluzione rimossa. Dalla rivolta del 2011 alla guerra

2017

Lorenzo Declich

Continua a leggere


LA RETE

L'associazione "Incursioni di pace - Rete Progetto Pace Vicenza", nasce dall'iniziativa di un gruppo di docenti, studenti ed ex studenti dei seguenti Istituti Superiori dell'Ovest Vicentino
Continua a leggere